Categorie

Le iniziative

Condividi:
28/02/2022
Conflitto in Ucraina. Enpa impegnata per aiutare gli animali
1

L’Ente Nazionale Protezione Animali è impegnata su più fronti per aiutare in queste ore drammatiche. In particolare:

Le Sezioni - innanzitutto del Nord-Est con Enpa Trieste, Treviso, Arzignano, Verona e Venezia ma anche Torino, San Severo e Torremaggiore - sono pronte ad accogliere cani e gatti di profughi ucraini diretti in Italia.

Abbiamo chiesto al Ministro degli Esteri la conferma della possibilità che i nostri connazionali nonché i rifugiati possano riportare in Italia gli animali senza la certificazione che al momento nessuna autorità locale è in grado di rilasciare (in molti Paesi, soprattutto confinanti con Ucraina, è già possibile portare i propri compagni di vita senza burocrazia). E siamo lieti di comunicare che è alla firma la nota del Ministero della Salute che consente l’ingresso in deroga, in Italia, degli animali da compagnia provenienti dalle zone di guerra.

Appoggiamo la raccolta fondi di Andrea Cisternino che gestisce un rifugio di 450 animali a Kiev. Vi chiediamo di aiutarlo direttamente. In questo link tutti i riferimenti: http://www.rifugioitaliakj2.org/donazioni/

Ci stiamo organizzando per inviare petfood e medicinali veterinari.

Abbiamo contatti costanti con l’Associazione Animal Asia per facilitare casi di spostamento di animali dall’Ucraina a Paesi confinanti come la Polonia.

Abbiamo aperto un canale di contatti diretti con soci e volontari Enpa di nazionalità ucraina per raccogliere ogni segnalazione e richiesta di intervento.

Abbiamo aperto una mail, ucraina@enpa.org, legata all'emergenza.


    TUTTE LE NEWS DI LE INIZIATIVE